E’ una patologia poco conosciuta ma piuttosto grave a carico delle ossa del piede, che si frammentano deformando l’arto. Esistono diverse fasi di questo disturbo che non va ignorato né nella sua fase iniziale acuta né nella fase cronica. Il piede di Charcot è una delle conseguenze più gravi delle neuropatie diabetiche che si caratterizza dapprima con infiammazioni, dolori e microfratture e in seguito con una deformazione grave delle articolazioni e fratture diffuse. Più il piede si deforma più compaiono ferite e ulcere che possono infettarsi e infettare le ossa, rendendo necessaria spesso l’amputazione delle parti in causa. Nelle prime fasi si può intervenire immobilizzando il piede con uno stivaletto ortopedico specifico ed evitando che esso appoggi al suolo per evitare ulteriori fratture o lesioni.

Piede di Charcot

Tecnica Diab

Ambidestro, traspirante e lavabile, a volume variabile, suola rigida e basculante antiflessione. INDICAZIONI Ulcera diabetica plantareUlcera plantareRiabilitazione post-amputazione (sino all’amputazione trans-metatarsale)Riabilitazione...